Lazio in festa e' un portale aggiornato con feste, sagre, fiere, teatro, eventi, concerti, mercatini, mostre, spettacoli, commedie, manifestazioni, che si svolgono nel Lazio.
  1. A spasso con gli Imperatori
    Passeggiata per famiglie con bambini e ragazzi dal Campidoglio alla Valle del Colosseo 

    INFO

    -Quando: domenica 16 maggio 2021, h 11.00
    -Accoglienza e registrazioni: da 30’ prima, in Piazza del Campidoglio (davanti alla fontana della Minerva e alla scalea del Palazzo Senatorio).
    -La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma e soprattutto per essere ricontattati in caso di variazioni. VEDI SOTTO COME PRENOTARE.
    -Età consigliata: dai 5-6 anni ai 12.
    -Durata: circa un'ora e mezza.
    -La visita sarà condotta da: Donatella Panzera, guida turistica abilitata, esperta in attività culturali e di svago per bambini.
     
    DESCRIZIONE
    Evocheremo gesta eroiche e celebri leggende legate alla tradizione di Roma e dei suoi imperatori. Cesare, Augusto, Traiano, Vespasiano e Costantino ci accompagneranno nel cuore dell’antica Roma alla scoperta della vita politica, religiosa e commerciale dei suoi abitanti.  Il nostro percorso inizierà dalla terrazza belvedere del Campidoglio, da dove, con un colpo d’occhio avremo una visione completa sui Fori e le maestose dimore imperiali del Palatino. Scenderemo lungo i Fori Imperiali per ammirare templi, basiliche, colonne ed archi trionfali. Concluderemo questa suggestiva passeggiata a cospetto dell’Anfiteatro Flavio, monumento simbolo della Valle del Colosseo.
     
    ATTENZIONE: chiediamo agli adulti di fare un passo indietro rispetto ai bambini così da renderli protagonisti dell'evento.
     
    COSTO
    Contributo associativo per partecipare alla visita guidata:
    1 bambino (4-13 anni) + 1 adulto: €15
    2 bambini (4-13 anni) + 1 adulto: €25 
    3 bambini (4-13 anni) + 1 adulto: €35
    Altri adulti: €12 a persona
     
    Nota Bene:
    -La tariffa include l'auricolare (vox).
    -L'Associazione offre solo il servizio di guida. I bambini devono essere sempre accompagnati per motivi di sicurezza da un adulto (ogni adulto può accompagnare fino a un massimo di 3 bambini).
    -A causa della normativa Covid il gruppo sarà contingentato a un massimo di 12 bambini + i loro accompagnatori.  
    ***Contributi di partecipazione, quote sociali e donazioni, sono i principali strumenti di sostentamento per un'associazione no-profit: questi servono a coprire le spese annuali di gestione ordinaria e amministrativa, e consentono di organizzare e promuovere eventi ed attività culturali per gli iscritti, mantenendo in vita il progetto sociale.
     
    PRENOTAZIONI consigliate ENTRO IL GIORNO PRIMA
    via mail a romaelazioxte@gmail.com
    o inviando un SMS (se si prenota nelle 24 ore che precedono l’evento) al 3489034958, al 3395924941, o al 3383435907.  
    INDICANDO:
    data e titolo della visita, nome e cognome di chi effettua la prenotazione, numero dei partecipanti (specificando l'età dei bambini), numero di cellulare e indirizzo mail.
    ***La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma e per essere ricontattati in caso di variazioni.
     
    Foto tratta in rete (scatto anonimo)

  2.  Al Bioparco riprendono gli ‘Atuxtu con gli animali’ il sabato
    giovedì e venerdì appuntamento con i pasti degli animali
     
    Dall’8 maggio, ogni sabato dalle ore 11.00 alle 15.00 riprende l’attività ‘Animali e pregiudizi’, l’a tu per tu con gli animali che consiste in speciali incontri ravvicinati, a cura dello staff Bioparco, con blatte soffianti, insetti stecco, rospi, furetto, e tiliqua dalla lingua azzurra, pitone reale. Animali che possono suscitare paura o ribrezzo, ma affascinanti e soprattutto indispensabili per l’equilibrio degli ecosistemi.
    L’attività è compresa nel costo del biglietto ed è solo su prenotazione, da effettuare il giorno stesso all’ingresso, fino ad esaurimento posti.
    Ogni giovedì e venerdì si svolgono inoltre tre appuntamenti con i pasti degli animali, a cura dei guardiani del Bioparco, per scoprire gli ingredienti del pranzo di questi animali: pasto dei lemuri, ore 11.30, pasto degli elefanti 12.30 e alle 15.45 quello dei pinguini del Capo.
    Le attività sono incluse nel prezzo del biglietto Bioparco e si svolgono nel rispetto delle normative anti-covid.
    LA VISITA AL BIOPARCO L’acquisto del biglietto di ingresso si può effettuare on line (sito web bioparco.it) o presso le biglietterie. Per visitare il parco in sicurezza è obbligatorio per tutti – ad esclusione dei bimbi da zero a sei anni – essere muniti di mascherina; all’interno del parco il pubblico troverà tutte le indicazioni utili per la visita, come rispettare la distanza di sicurezza, evitare ogni forma di assembramento e non toccare balaustre e vetrate. In questo delicato periodo il Bioparco, come molte altre strutture zoologiche, è in gravi difficoltà a causa delle chiusure covid. Per dare un supporto, i link per donare sono: http://www.bioparco.it/sostieni-il-bioparco/ oppure adotta un animale: http://www.bioparco.it/adozioni/
     
    Seguici su Facebook Bioparco di Roma e su Instagram: @bioparcoromae utilizza #bioparcoroma  
     
    INFO:            www.bioparco.it  - 06.3608211
    ORARIO week end     9.30 – 19.00 (ingresso consentito fino alle ore 18.00)
    Dal lun al ven:             9.30 – 18.00 (ingresso consentito fino alle ore 17.00)
     
    TARIFFE         ingresso gratuito per bambini al di sotto di un metro
                            biglietto ridotto bambini fino a 10 anni: € 13.00   
    biglietto intero: € 16.00
    EVITA LA CODA! I biglietti si possono acquistare anche on line sul sito web del bioparco.it: https://ecommerce.bioparco.it/it/shop/biglietti
  3. Annuale Internazionale Apollo dionisiaco Roma 2021 invita poeti e artisti a celebrare il senso della bellezza
     
    Opere in poesia e opere d’arte visiva, in pittura, scultura, grafica e fotografia,edite o inedite e a tema libero,di autori e artisti di ogni età, libera formazione e nazionalità, sono attese entro il 4 giugno 2021 via e-mail all'indirizzo: accademia.poesiarte@libero.it
     
    L'Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea, polo no profit di libera creazione, ricerca e significazione del linguaggio poetico e artistico, in convenzione formativa con l’Università degli Studi di Roma Tre, con il patrocinio della Regione Lazio, di Roma Capitale e promossa dall’Istituto Italiano di Cultura di New York, bandisce il Premio Internazionale di Poesia e Arte Contemporanea Apollo dionisiaco, VIII Edizione Roma 2021, senza scopo di lucro.
     
    L’evento artistico e letterario celebra l’espressione creativa, come spazio oltre lo spazio, tempo oltre il tempo, intensità di senso della vita e nuovo volto per la rinascita di sé e di mondo. Contro il giudizio omologante e la quantificazione e per la libertà di essere, l’analisi critica in semiotica estetica delle opere dell’Annuale Internazionale Apollo dionisiaco valorizza il senso della bellezza dell’arte come arto del vivere, che muove e congiunge ombra e luce, silenzio e parola, emozione e pensiero.
               
    Fra Arte in mostra, Poesia in voce, critica di valorizzazione del senso delle opere a firma della presidente prof.ssa Fulvia Minetti, pubblicazione nella Mostra dell’Arte Contemporanea online e nell’Antologia della Poesia Contemporanea online, diplomi e trofei in medaglia “Apollo dionisiaco” in pregiata fusione artigianale del laboratorio orafo di Via Margutta 51 in Roma, effigie del bacio che fonde gli opposti del dionisiaco e dell’apollineo al senso, il premio si terrà il 16 ottobre 2021 al duecentesco Castello della Castelluccia in Roma.  Autori e Artisti sono eventualmente liberi di richiedere la spedizione a domicilio dei riconoscimenti.
     
     
    Informazioni:
    Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea di Roma
    E-mail: accademia.poesiarte@libero.it
    Sito Edizioni Premio: http://www.accademiapoesiarte.it 
    Sito Antologia, Mostra, Critiche e Video: https://www.accademiapoesiarte.com

     

  4. Insieme a personale qualificato, sia in termini di relazioneeducativa che di preparazione, i bambini/e e ragazzi/e saranno sostenuti e aiutati nel fare i compiti e soprattutto nel trovare il loro proprio metodo di studio.
    Il nostro sostegno sarà finalizzato a migliorare l'autostima e permettere il successo scolastico.
  5.   Partiamo subito da un presupposto: per partecipare a questo corso NON occorre essere esperti e NON occorre avere alcun tipo di esperienza pregressa.
    Tutto ciò di cui c'è bisogno è: Passione e Curiosità.
    ??????????????????????
    COSA FAREMO:
    Il corso prevede la REALIZZAZIONE COMPLETA di un coltello artigianale attraverso la sapiente guida del Mastro della Coltelleria Cosmai (www.coltelleriacosmai.it).
    Il corso inizia alle ore 8.00 e termina alle 18.00.
    A fine giornata ogni partecipante porterà a casa il PROPRIO COLTELLO progettato e realizzato durante il corso, completo di MANICO in paracord e PERSONALIZZAZIONE DELLA LAMA.
    Inoltre la partecipazione al corso dà diritto di partecipare GRATUITAMENTE ai successivi corsi per piccoli interventi di manutenzione (affilatura, ecc.) o per chiedere consigli al Mastro Coltellinaio.
    Possibilità di PERNOTTO GRATUITO per chi viene da lontano.
    Successivamente al corso verrà inviata una dispensa in formato digitale con riassunto delle nozioni teoriche e link utili.
    Verrà inoltre rilasciato un ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE.
    ??????????????????????
    PROGRAMMA DEL CORSO:
    – Nozioni teoriche su acciai e relativo trattamento termico
    – Nozioni teoriche sulle parti che compongono un coltello e le varie tipologie
    – Nozioni teoriche della lavorazione da affrontare per realizzare il proprio coltello
    – Spiegazione per l'utilizzo degli strumenti di lavorazione e materiali protettivi
    - Realizzazione del coltello mediante tecnica di "asportazione"
    – Personalizzazione della lama con punzonatura lettere o numeri a propria scelta
    – Tempra in forgia del coltello
    – Affilatura e Realizzazione del Manico in Paracord
    - Nozioni su manicatura in legno, fodero in cuoio o Kydex
    ??????????????????????
    ????????????????
    IL CORSO E' A NUMERO CHIUSO
    Saranno prese in considerazione le prime 8 iscrizioni 
    ????????????????
    COVID-19 - LO SVOLGIMENTO DEL CORSO AVVERRA' RISPETTANDO LE NORMATIVE VIGENTI IN MATERIA DI SICUREZZA ANTI-DIFFUSIONE VIRUS (distanziamento sociale, dispositivi DPI, misurazione temperatura corporea, igienizzazione ambienti)
  6. Riapre le porte un appuntamento con l’arte contemporanea e la tradizione, CREATION MOSTRA DI ARTE CONTEMPORANEA ITINERANTE di Jessica Pintaldi e Marta Pisani al Museo della Ceramica Casimiro Marcantoni di Civita Castellana. Mostra eclettica ed itinerante, trasporta l'arte contemporanea nelle cittadine e nei piccoli borghi italiani, invitando allo stesso tempo il pubblico a dirette chiavi di lettura ed alla riscoperta delle realtà territoriali.   CREATION ha visto quattro precedenti edizioni: Debuttando al GRANARONE  di Calcata con il Patrocinio del Comune nel 2019, ha poi aperto alla SALA CONSILIARE del Comune di Magliano Romano, a seguire il MAVNA con il patrocinio del Comune di Mazzano Romano e del Parco Regionale Valle del Treja ed infine al Palazzo Baronale di Calcata, sede del Parco stesso. In questo anello di esperienze, dialoghi e luoghi, le artiste hanno potuto acquisire un florido bagaglio storico e visivo. Dando ampio respiro a realtà che la natura aveva riconquistato e restituendole al pubblico attraverso performance inedite si è volta l’attenzione su sentieri poco conosciuti ed a volte dimenticati.   In questo particolare momento storico, sentiamo la necessità di evadere il quotidiano. Stiamo finalmente vivendo una riscoperta della natura come luogo sicuro di accoglienza. Sembra quindi legittimo, cercare un modo di percepire il contesto urbano attraverso nuove consapevolezze. Dipingere una linea immaginaria, che possa ricollegare il nostro vivere quotidiano ad un vissuto più autentico, che insegua l’eco della natura e lo trasporti sui nostri balconi, nei giardini, tra le nostre vie, nelle piazze e nei musei.   È con questo pensiero, CREATION giunge a Civita Castellana, nella cornice del Museo Casimiro Marcantoni e della manifestazione nazionale Buongiorno Ceramica, dove passato e presente sono da sempre intrecciati alla lavorazione della ceramica ed alla natura, che ne ha permesso lo sviluppo in quest’area. La lavorazione dell’argilla, ha accomunato le genti presenti sul territorio sin dall’inizio dei tempi, grazie alla copiosa presenza di argille nei sedimenti vulcanici alle pendici dei monti Cimini e Sabatini. Una pratica allora basata sulle semplici necessità quotidiane, che nel presente e futuro può abbracciare nuove generazioni di artisti attraverso inclinazioni più sperimentali e contemporanee.   Il Museo della Ceramica Casimiro Marcantoni è il contenitore perfetto dove far dialogare tradizione e ceramica artistica contemporanea. Le attività del museo, di promozione culturale e del territorio, non potrebbero essere più vicine allo scopo di CREATION. Sono in programma due fine settimana intensi, dove si potrà instaurare un dialogo informale con le artiste. Vi saranno live performance, dibattiti e proiezioni. I visitatori potranno essere accompagnati nella scoperta delle opere in mostra, trovando risposte a curiosita sulla lavorazione e sulla poetica delle opere esposte. Un dialogo che potrà essere approfondito nei mesi estivi attraverso una fitta programmazione di laboratori artistici aperti a tutte le fasce di età.   In occasione della V Tappa di CREATION Marta Pisani e Jessica Pintaldi presentano un allestimento di opere contemporanee in ceramica e piatti d'artista. Il dialogo tra passato e presente è stato fondamentale nella realizzazione dei pezzi in mostra, che sono stati tutti cotti nei forni di una fabbrica locale dismessa e grazie alla sapiente cura di un operaio in pensione ed esperto artigiano. Respirare il silenzio di un passato gremito di azioni, di mani operose, di treni pieni di merce, di conoscenze non del tutto perdute è stato fonte di ispirazione e guida per le artiste. In un certo senso, avvicinarsi alla lavorazione dell’argilla, è stato un ritrovare le origini. Un richiamo del luogo, quel luogo che ha prima conquistato gli occhi e poi l’anima, guidando le mani alla scoperta di un materiale che ci lega ai segreti della creazione.
  7. Dai Templi pagani alle Chiese cristiane
    Passeggiata con visita guidata da Santa Maria in Cosmedin all'Ara Coeli in Campidoglio
     
    QUANDO
    Domenica 16 maggio 2021, h 16.00
     
    INFO
    -La visita sarà condotta da: Beatrice Ricci, storica dell’arte e relatrice turistica.
    -Durata: circa 2 ore.
    -Accoglienza e registrazioni: da 30’ prima, in Piazza della Bocca della Verità 18.
    -La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma che la visita partirà, se ci sono ancora posti disponibili, se sarà necessario prenotare l'utilizzo di un auricolare per ascoltare la nostra guida in maniera confortevole nel caso in cui il gruppo superasse i 15 iscritti, e soprattutto per essere ricontattati in caso di variazioni. VEDI SOTTO COME PRENOTARE.
     
    COSTO
    Contributo associativo per partecipare alla visita guidata:
    Adulti: €10
    Ragazzi (14-17 anni) €6 
    Bambini (6-13 anni) €3 
    Bambini (0-5 anni) gratis
    + auricolare €2.
     
    NOTA BENE
    Contributi di partecipazione, quote sociali e donazioni, sono i principali strumenti di sostentamento per un'associazione no-profit: questi servono a coprire le spese annuali organizzative, amministrative e di gestione ordinaria e a mantenere in vita il progetto sociale e culturale portato avanti dal direttivo, consentendo di organizzare e promuovere sempre nuove attività per tutti i soci.
     
    Sconto: €1 di sconto per ciascun partecipante (bambini e adulti).
    Per ottenere lo sconto dovrete specificare al momento della prenotazione il nome del portale in cui avete letto di questa visita.
     
    DESCRIZIONE
    Una passeggiata archeologica affascinante, per scoprire insieme l’essenza del culto pagano: i “templi romani” e le ragioni della loro trasformazione.
    Partiremo dalla Bocca della Verità, sede di una Chiesa che ospita uno dei culti più antichi, fino ad arrivare all’Ara Coeli, simbolo del nostro primo grande Imperatore di Roma, ma non solo!
     
    PRENOTAZIONI consigliate ENTRO IL GIORNO PRIMA
    via mail a romaelazioxte@gmail.com
    o inviando un SMS (se si prenota nelle 24 ore che precedono l’evento) al 3395924941 o al 3383435907.
    INDICANDO:
    data e titolo della visita, nome e cognome di chi effettua la prenotazione, numero dei partecipanti (specificando l'età di eventuali bambini), numero di cellulare e indirizzo mail.
    ***La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma e per essere ricontattati in caso di variazioni.
     
    Foto tratta in rete (scatto anonimo)

  8. Domenica 16/05/21, h 16.00   L’Abbazia delle Tre Fontane e la fabbrica di cioccolato dei frati Trappisti  Visita guidata Roma  

    L’Abbazia delle Tre Fontane e la fabbrica di cioccolato dei frati Trappisti Una passeggiata nel cuore medievale della campagna romana per scoprire la sorgente delle Acque Salvie e la fabbrica di cioccolato dei Frati Trappisti   QUANDO Domenica 16 maggio 2021, h 16.00   INFO -La visita sarà condotta da: Cristiana Berto, storica dell'arte e guida turistica. -Durata: circa 2 ore. -La visita è adatta anche per bambini e ragazzi. -Accoglienza e registrazioni: da 30’ prima, in Via di Acque Salvie 1. -La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma che la visita partirà, se ci sono ancora posti disponibili, se sarà necessario prenotare l'utilizzo di un auricolare per ascoltare la nostra guida in maniera confortevole nel caso in cui il gruppo superasse i 15 iscritti, e soprattutto per essere ricontattati in caso di variazioni. VEDI SOTTO COME PRENOTARE.   COSTO Contributo associativo per partecipare alla visita guidata: Adulti: €10 nuovi iscritti; €9 soci Ragazzi (14-17 anni) €6 nuovi iscritti; €5 soci Bambini (6-13 anni) €3 nuovi iscritti; €2 soci Bambini (0-5 anni) gratis + auricolare €2.   NOTA BENE Contributi di partecipazione, quote sociali e donazioni, sono i principali strumenti di sostentamento per un'associazione no-profit: questi servono a coprire le spese annuali organizzative, amministrative e di gestione ordinaria e a mantenere in vita il progetto sociale e culturale portato avanti dal direttivo, consentendo di organizzare e promuovere sempre nuove attività per tutti i soci.   SCONTI 2 euro di sconto a chi prenota e partecipa a 2 visite organizzate dalla nostra Associazione durante la stessa settimana (la settimana va da lunedì a domenica). Se interessati, potrete trovare le informazioni relative alle altre visite sul nostro sito: http://romaelazioperte.blogspot.it   DESCRIZIONE Un sito di grande fascino e suggestione mistica, situato a pochi metri dalla fermata della Metro B Laurentina. L'abbazia fu costruita sul luogo, ove nel 64 d.C., sotto l’impero di Nerone, l’apostolo Paolo di Tarso fu condannato a morte e condotto per l’esecuzione ad “Aquas Salvias”, una valle ricca di acque, situata presso l’antica via Laurentina. La decapitazione del Santo generò tre nuove sorgenti, le stesse che oggi danno il nome al complesso Cistercense nato sul luogo del suo martirio. Superato l’arco di Carlo Magno entreremo in quest’oasi di pace e tranquillità, compiendo un tuffo nel passato e nella storia, per scoprire il fascino di un monumento unico nel suo genere, dove la sensazione sarà quella di ritornare all’età medievale. **La visita si concluderà presso il laboratorio dei Frati Trappisti ove sarà possibile acquistare prodotti d'erboristeria, birra e vin santo, olio, miele e le famose barrette di cioccolato da loro prodotte.   PRENOTAZIONI consigliate ENTRO IL GIORNO PRIMA via mail a rome4ucristianaberto@gmail.com  oppure a  romaelazioxte@gmail.com o inviando un SMS/WA (se si prenota nelle 24 ore che precedono l’evento) al 3315632913. INDICANDO: data e titolo della visita, nome e cognome di chi effettua la prenotazione, numero dei partecipanti (specificando l'età di eventuali bambini), numero di cellulare e indirizzo mail. ***La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma e per essere ricontattati in caso di variazioni.
  9. Dal 5 maggio 2021Roma avrà un nuovo monumento alla memoria, un monumento contemporaneo, in grado di far incontrare vecchie e nuove generazioni, raccontando la storia della città attraverso il linguaggio della street art e regalando al territorio 650 mq di storytelling urbano.
    E’ il nuovo progetto nato da Dominio Pubblico e la curatela di Gojo, “MA®T- Millennials A®T Work –annualità 2020”che, forte della “matita” di 14 artisti ha ridipinto e ripensato i muri dell'Istituto Comprensivo Poggiali-Spizzichino, all’interno del Municipio VIII, raccontando a colori la città e i suoi ricordi. Le attività sono state realizzate con in collaborazione con Retake Roma, che con i suoi volontari ha facilitato il recupero dell’area e l’interazione tra attori del territorio, studenti e artisti.
    Roma, Territorio, Narrazione attraverso i fiori della Memoria: questi i temi affrontati e trasformati in opere d’arte permanenti, murales dalle caratteristiche, dagli stili e dall’approccio differente affidati ad Alessandra Carloni, Alice Pasquini / UNO,Claudio, Collettivo 900,Dez.Midez, Jerico,Krayon, Lola Poleggi,Lus57,Marta Quercioli,Olives, Orgh,Zara Kiafar eGojo. Un’occasione di riqualificazione e rigenerazione urbana per disegnare sui muri un capitolo della nostra storia condivisa, facendo dialogare tra loro le diverse generazioni e compagini sociali.
    Dopo “Cantieri San Paolo”, Dominio Pubblico torna con “MA®T- Millennials A®T Work” a proporre una nuova visione di tessuto sociale e cittadino, scegliendo come teatro il quartiereMontagnola, simbolo della Resistenza, dove la memoria permea muri e strade. Un modo per proporre nuovi percorsi cittadini, affidandoli a una squadra di artisti, alcuni già affermati di fama nazionale e internazionale, altri emergenti e appartenenti al territorio: romani simbolo della nuova romanità, in una virtuosa collaborazione tra nuove istanze sociali e istituzioni.
    Ogni artista ha lavorato su un fiore, ogni artista ha proposto una sua visione della città attraverso un’immagine che da personale diventa simbolo universale, con un particolare occhio alle donne della memoria: sognatrici, rivoluzionarie, protagoniste.
    Progetto di Dominio Pubblico con la curatela di Paolo Colasanti in arte Gojo, “MA®T - Millennials A®T Work”è promosso da Roma Culture, è vincitore dell'Avviso Pubblico Contemporaneamente Roma 2020-2021-2022 curato dal Dipartimento Attivita? Culturali.
    MA®T- Millennials A®T Work dal 5 maggio sarà Open MA®T: la staffetta di eventi aperti al pubblico per scoprire da vicino le opere e la riqualificazione urbana con virtual tour e laboratori a cura di Dominio Pubblico e Retake Roma.
    Mercoledì 5 e venerdì 7 maggio alle ore 17.00il pubblico potrà avvicinarsi alle opere e ai suoi creatori con Anima Urbis: virtual tour, acura di Dominio Pubblicoin collaborazione con Monoscopio –diretto daGiacomo De Angelis econ la partecipazione deiTroopers U25 di Dominio Pubblico.Ogni replica del tour presenterà nuovi ospiti e attori sociali delterritorio di riferimento.Il 6 maggio dalle 11.00 alle 13.00 spazio alla rigenerazione urbana con Retake A®T Worklaboratorio di recupero e valorizzazione del territorio a cura di Retake Roma – condotta da Paolo di Pasquale.
    Tutti gli eventi saranno trasmessi on-line sulla pagina fb di Dominio Pubblico -www.facebook.com/dominio.teatro
    MA®T- Millennials A®T Work si svolge in collaborazione con il Municipio VIII di Roma.
     
    Le opere
    “Oltre la corazza”di Alessandra Carloni
    Una ragazza sogna di volare a dorso di una tartaruga, e sognando ricorda la sua citta?, il suo quartiere, sogna di sorvolare le case e scrutando tra le abitazioni di oggi, guardare indietro, vedersi bambina mentre gioca in strada tra i palazzi, i profumi di una volta, i suoni che le erano familiari. Ricorda come tutto era, ma vede anche come non e? piu?. Ricorda tante cose che oggi sono cambiate. Sopratutto le manca la natura, di cui prima la sua citta? era piena e che adesso vi e? molto meno. La tartaruga, essendo un animale molto longevo e che puo? portarsi appresso la casa, ma, al contempo, molto a rischio estinzione, simboleggia proprio questo: il rapporto tra la casa e la sua trasformazione, la natura ed il suo essere prima molto presente ed ora sempre piu? a rischio, ed il tempo che scorre, e? uno spirito del tempo che tutto ricorda.
    Alessandra CarloniNasce a Roma nel 1984, dove vive e lavora.
    Si diploma all’Accademia di Belle Arti di Roma nel 2008 e si laurea nel 2013 in Storia dell’arte contemporanea, presso l’Universita? “La Sapienza”. Dal 2009 inizia la sua attivita? come pittrice e artista, esponendo in personali e collettive in gallerie di Roma e in altre citta? italiane, vincendo diversi premi e concorsi. In parallelo inizia la sua attivita? anche come street artist, realizzando opere murali in diverse citta? e borghi italiani e all’estero, vincendo premi e riconoscimenti.
    La Pittrice”di Alice Pasquini.
    Lei dipinge, immersa nei suoi pensieri, nei suoi ricordi. Dipinge giochi di carta, con cui giocava da bambina, e dipinge il mondo che la circonda, il mondo che ricorda.
    Questi giochi prendono la forma di uccelli, e volano via, come volano via i ricordi, i pensieri, le esperienze, il tempo, “tutto scorre come un fiume”.Dipingere ci aiuta a ricordare, a mantenere vivo un pensiero, a rimembrare un'evento passato, la pittura, dall'alba dei tempi, racconta i ricordi, ferma l'attimo.
    Alice Pasquini.Romana e laureata all'Accademia di belle arti di Roma. Street artist, tra le piu? importanti esistenti, pittrice, illustratrice e scenografa. Ha sviluppato nel tempo diversi filoni di ricerca, dalla narrazione della vitalita? femminile alle installazioni con l'uso di materiali inconsueti. Internazionalmente rinomata, nel corso della sua carriera ha realizzato innumerevoli opere murarie per diverse citta? italiane e straniere come: Marsiglia, Parigi, Amsterdam, Londra, Berlino, Oslo, New York, Buenos Aires, Yogyakarta, Napoli e, naturalmente, Roma.
    “Il ricordo che vola via”di Claudio. Erano fiori, bellissimi e delicati, i quali petali si perdevano nel vento. Oppure no, erano uccelli, meravigliosi, colorati, che volavano tutt'intorno a me.
    La memoria e? labile, il ricordo puo? svanire, oppure puo? modificarsi, perche? quello che ci resta, spesso, e? solo la percezione di un attimo, di un momento preciso, ma dai contorni e dagli elementi sfumati, che non riusciamo a ricordare con precisione. Il ricordo si trasforma, e diventa un sogno.
    Per questo serve raccontare la memoria quand'e? ancora viva, trascrivere i propri ricordi, le proprie memorie, per le prissime generazioni, prima che il tempo le modifichi,
    li faccia perdere o volare via, prima che gli anni li facciano sfumare in qualcos'altro.
    Claudio25 anni, romano, laureato a pieni voti in grafica multimediale.
    Roma lo ha sempre affascinato, coi suoi particolari, i suoi dettagli, che, sin da bambino, non poteva fare a meno di guardare, rimanendone affascinato e voglioso di riprodurli
    e reinterpretarli, come i fiori, che da piccolo disegnava in continuazione, perche? li vedeva intorno a se, e nei particolari archeologici, nei fregi, di cui la citta? e? piena.
    Questa passioni per i fiori e le composizioni floreali lo hanno portato a cercare concetti, racconti che potessero essere cosi? rappresentati su carta e su muro, riempiendoli di colore, facendoli sembrare un'infiorata, o, piu? che altro, un ikebana.
    “Il ricordo fotografico”di Collettivo 900. Una donna guarda un film, “La finestra sul Lunapark” di Comencini, ed allora cominciano i ricordi, quelli legati a quel film, ma anche le sensazion che le suscita ricordandole come era il suo quartiere, sia tramite le immagini che lo riguardano nel film,
    sia attraverso i ricordi che le fanno scaturire. Il volto dell'attrice Giada Rubini le ricorda la madre, non si assomigliavano, neanche un poco, ma le stimola i ricordi, e le fa ripensare a lei. Troneggia un monumentale NOVECENTO, che ci riporta a quel periodo di meta? secolo scorso
    quando il quartiere inizio? ad urbanizzarsi, e sorsero le palazzine, e tante case.
    La campagna si riempi? e divenne citta?.Lei ricorda cio? che prima le era intorno e che oggi non c'e?, le scappa un sorriso, e pensa a cio? che sara? in futuro, perche? sa che e? bello abbandonarsi ai ricordi, ma anche alle speranze, ed i luoghi mutano, e, se ben lavoriamo, non potranno che mutare in meglio.
    Collettivo 900. Dai primi graffiti sui muri, ai poster ispirati alla grande cinematografia trale strade della citta?: e? cosi? che Leonardo Crudi ed Elia Novecento (classe ’88 ed ’89), in arte Collettivo 900, colorano ed inebriano Roma di una poesia costruttivista ed avanguardista. La strada e? per loro
    un elemento fondamentale, agisce da teatro per i loro manifesti che fanno capolino tra pubblicita?, scritte, cartelloni elettorali e caos cittadino,
    donando al fruitore istanti di ordinata policromia.
    Un idioma poetico che ritorna ai maestri della San Pietroburgo di un secolo fa, raccontandoci memorie di storie passate sopra i nostri ed altri schermi.
    “Ancora in sella”di Dez.Midez. Lei pedalava, pedalava forte, altri correvano, per portare messaggi, ordini, risorse, per salvare persone dalla morte certa, per combattere al fine di poter vivere una vita libera e normale, una vita non sottoposta al giogo nazional-reazionario, che deumanizzava le persone che le considerava nemiche dalla nascita, ed addossava colpe inesistenti. Pedalava, e resisteva, pedalava forte, perche? non si spegnesse la luce della speranza, dell'avvenire di un mondo piu? umano, e piu? giusto, piu? libero e lieto. Se oggi abbiamo questa memoria, e? anche grazie a chi ha pedalato e chi, ancora oggi, pedala, per mantenerla viva e tramandarla.
    Dez.Mideznasce a Roma nel 1983. Diplomatosi al liceo artistico, scopre il mondo dei graffiti che lo accompagnera? per diversi anni nella sua espressione artistica. Scegliera? poi una linea piu? intimista, prediligendo il figurativo in una collezione di tele dall’impronta espressionista. Nell’ultimo anno si avvicina alla streetart partecipando a diversi progetti ed eventi, anche con Dominio Pubblico.
    “Fiori Gialli”di Jerico. Sono li, ammucchiati, tutti vicini, confusi tra di loro, sfocati sono i fiori, gialli, ma sono anche i ricordi, i pensieri, la memoria. Passa il tempo e sempre piu? si sfoca e si confonde, ma e? anche sempre intensa nelle sensazioni che ci provoca, come intensi sono i colori dei crochi, dei mughetti, dei non ti scordar di me. Il CROCUS GIALLO, il fiore dello zafferano, e? stato come simbolo della Shoah d all’Holocaust Education Trust Ireland (fondazione irlandese per l’insegnamento sull’Olocausto) per la sua forma, molto simile a quella di una stella, ricordando la stella di david gialla che gli ebrei furono costretti a portare durante l'oppressione nazifascista.
    Jerico. Jerico Cabrera Carandang si trasferisce in Italia con la famiglia, all’eta? di 10 anni.
    Si avvicina al disegno in eta? infantile per poi cominciare la formazione presso il Liceo Artistico “Caravaggio” di Roma costruendo le basi della sua pittura.
    Nello stesso periodo si interessa molto ai graffiti con i quali ha i primi approcci su un muro. Dal 2012 si dedica alla pittura murale perseguendo un percorso artistico votato all’espressionismo e l’indagine sulla figura umana. Nel corso degli anni ha realizzato diverse opere murarie a Roma e in altre citta? italiane, realizzandone per importanti musei, giardini botanici, grandi eventi, e progetti murali.
    “Elementi temporali”di Krayon. Le storie ed i tempi si aggrovigliano e si mischiano, diventando
    un tutt'uno, restano divisi ma sono, al contempo, la stessa cosa, suddivisi ma complementari, come tanti campi arati di tante colture diverse.
    La terra arida, ocra,la terra del conflitto, la terra distrutta su cui bisognera? ricostruire, si contrappone al rosso vivo dei papaveri, che, incessantemente, continuano a germogliarvi sopra, dando speranza a chi li guarda, dandogli un'idea a cui aggrapparsi, l'idea che la vita continuera?, che la guerra finira?, che si potra? tornare a dare la vita a quei terreni, ed oggi ci ricordano quelle speranze che le persone avevano nel futuro, quella voglia di normalita? quel tornare a lavorare tutti insieme, che avevano mentre erano in guerra.
    I traumi lasciano anche grandi vuoti, come degli spazi trasparenti dei programmi digitali con le loro scacchiere neutre, finito il conflitto tocchera? lavorare su questi traumi ricostruendo i ricordi, tornando ad avere memoria, senza che la memoria ci perseguiti. “Figlio non andare coi signori della guerra, l'arma che ti han dato puoi gettarla nella terra. E? di legno buono, potra? crescere un ulivo, quando fiorira? sarai di certo ancora vivo”.
    Krayone? un pixel artist italiano nato a Melfi, con base a Roma e Shenzen. Dopo gli studi in disegno industriale e grafica sviluppa un linguaggio personale con cui si contraddistingue da anni. Il pixel e? l’elemento base su cui costruisce le proprie opere con pazienza e precisione. Nei suoi lavori emerge lo schema progettuale e la gestione dell’immagine nella sua complessita?. Da sempre e? stato influenzato dalle arti classico-scientifiche, dal neoimpressionismo di Seurat all’optical art di Vasarely.
    “La percezione, il ricordo”di Lola Poleggi. Esistono cose capaci di riportarci alla mente momenti che credevamo di aver perso. Un profumo preciso, che passa nel vento in un secondo, ha il potere straordinario di catapultarci immediatamente in quella situazione, per un attimo tutte le sensazioni, le emozioni di quel momento tornano vive come se fosse ‘'presente''.Una figura femminile, dal volto sfocato, poco nitido, che si percepisce appena, colta da una fragranza, si immerge nel ricordo di una giornata di primavera passata, nella quale, sdraiata in un campo di papaveri, tra l'odore dei fiori e l'erba fresca, trovava contatto con la natura ed il suo Io piu? intimo.
    Ed oggi, basta un papavero che sbuca dal cemento, per ricordarle che e? libera.
    Lola PoleggiNata a Roma, da sempre studiosa del mondo dell’arte, si e? specializzata
    in discipline grafico visive al liceo artistico per poi approfondire gli studi di illustrazione presso la Scuola Internazionale Comics, conclusa la quale, intraprende il mestiere di illustratrice. Tatuatrice artistica e para medicale, lavora in diversi studi di Roma. Dalle sue opere traspare una poesia malinconica, dolce e reminiscente, comunicando un senso di soave delicatezza attraverso raffinate figure femminili rapportate a vellutati elementi floreali.
    “Pane eroico”di Lus57. In memoria di “Quirino Roscioni da Fiastra, Fornaio, padre di 5 figli. Gia? mutilato nella guerra del '15-'18, insorto contro i tedeschi, qui barbaramente trucidato dopo la depredazione della casa e del forno, fusi col suo sangue.” che mise il suo forno a disposizione delle truppe italiane che si rifiutarono di deporre le armi tra l'8 ed il 10 settembre del '43, e, quindi, di arrendersi alle truppe nazifasciste. Insieme alla cognata Pasqua D'Angeli Ercolani, madre di 4 figli, ed allo studente Luigi Perna vennero trucidati da una scarica di mitra,davanti la chiesa de La Montagnola.
    La romana rosetta, richiamando il forno, diventa La Montagnola mentre gli acrobati, forti e senza timore alcuno, sono la forza derivante dalla unione del popolo.
    Lus57opera nella strada dalla meta? degli anni '70 mediante performances e graffiti sociali. Il suo e? un progetto di arte circolare. La storia finisce negli archivi nelle biblioteche, oggi nel web, e nessuno piu? la ricorda. Ebbene Lus57 dipinge le vicende dei luoghinei luoghi stessi, raccontando storie ormai dimenticate, dando una nuova visione di luoghi che pensavamo essere familiari e di cui credevamo di sapere tutto.
    “Non ti scordar di me”di Marta Quercioli. Il passato, sempre piu? sfuggente, si lega al presente in un abbraccio. Il presente cerca di trattenerlo, con forza e decisione, ma dolcemente, perche? ha timore che fugga, contro ogni volonta?, ma, purtroppo, il passato, man mano, scivola via.
    I Crocus chrysanthus ed i Myosotis, a simbolo delle vittime del nazifascismo, si perdono nel vento, come anche, sempre nel vento, si persero moltissime persone, le loro vite, le loro storie, i loro ricordi, i loro sentimenti, i loro amori.
    La memoria e? come un giardino meraviglioso, ma va curata costantemente per tenerla viva.
    “Ad Auschwitz c'era la neve, Il fumo saliva lento Nel freddo giorno d'inverno E adesso sono nel vento”.
    Marta Querciolinasce a Roma nel 1989. Diplomata presso il Liceo Classico Plauto, dopo un percorso universitario presso la facolta? di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell'Universita? degli Studi di Roma “La Sapienza”, consegue con lode i Diplomi Accademici di I e II livello in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Roma.
    Il suo percorso di ricerca artistica, spaziando dalla pittura, alla performance alla scultura, va consolidandosi attorno a una duplice indagine compositiva e concettuale fortemente influenzata sia dalla formazioneumanistica che da quella scientifica.
    “Rosafante”di Olives. Passeggio su di un prato, un prato fiorito, meraviglioso,
    un prato con dei sentieri che si snodano in mezzo a migliaia di papaveri. Tra le nuvole gialle e temporalesche, sotto il cielo stellato, scorgo un quartiere, coi suoi alti palazzi, e la sua chiesa, si trova su di un piccolo monte, che solo poi capisco essere un enorme elefante.
    Tra me e me penso che dev'essere un luogo dove nulla si dimentica, perche? so che gli elefanti hanno una memoria di ferro.
    Sulla mia strada, tra i papaveri, sotto il cielo stellato, con le sue nuvole pesanti e leggere, mi avvio verso casa. Anche io vorrei vivere su di un elefante, come fosse un monte per non dimenticarmi mai di questo luogo, delle sue storie, di cio? che ha da dire.
    Olives. Emanuele Oliveri, classe 1993 e? un illustratore freelance e street artist. Ha fondato la serigrafia Helter Skelter, ha piu? volte dipinto a Ventotene e collaborato con molte importanti realta? sociali romane. Lavora illustrando libri per bambini e videogiochi. Un racconto fiabesco animato da balena colorate, enormi pesci negli abissi, mongolfiere e trombe volanti. L’Illusione, il sogno, la magia. Sembra di essere catapultati dentro la tana del bianconiglio in unmondo sottosopra, dove il cielo e? il mare.
    “Arrivano i nostri”di Orgh. Le lettere vengono decostruite, mantenendo una struttura di base ma perdendo la loro funzione fonetica, si trasformano in un'opera astratta, un vetro rotto,
    una lente attraverso cui guardare la storia. E li, ecco apparire un carro armato alleato, poi laggu?, del fumo, devono esserci stati degli scontri. Vediamo dei nazifascisti fuggire, urliamo, ma nessuno ci ascolta, perche? l'opera e? una finestra che ci permette di vedere cio? che e? stato, con la storia non si puo? interagire, non la si puo? cambiare, la si puo? solo ricercare e conservare, traendone lezioni importanti, usandole per costruire un mondo che sia alla portata di tutti, che sia un luogo dove mai piu? vedere eccidi, ne bombe, ne persecuzioni...
    Questo almeno e? quello che ci auguriamo ed a cui quotidianamente dovremmo lavorare.
    Orghnasce nel 1983 a Roma, dove ha frequentato l’istituto d’arte.
    Dabambino gia? molto interessato all’arte, si interessa anche ai graffiti guardando i pannelli dei treni dipinti mentre andava al mare e fotografando i vari writers dell’epoca alle Jam capitoline.
    Nel 1996 inizia ad approcciarsi al graffiti writing nel suo quartiere. I suoi graffiti sono caratterizzati da lettere sapientemente decostruite per assomigliare a meravigliose figure astratte o a moderne architetture ricordando le forme quali il Vanke Pavilion o il Tanc?i?ci? du?m.
    “Increspatura”di Zara Kiafar. Il tempo scappa incessantemente,e noi,in ogni istante,
    viviamo contemporaneamente sia nel presente che nel passato. La nostra immagine di oggi convive con quella del nostro ieri, e quella del giorno prima ancora, ma tra di loro non possono toccarsi, ma solo guardarsi, e la piu? giovane vede, pian piano, le altre affievolirsi. Ma le memorie sono sempre li, aspettano sempre solo che possiamo ritrovarle.
    Zara Kiafar.Nata in Iran nel 1997. Diplomata al liceo artistico in di Animazione, dal 2017 vive in Italia e studia Pittura all'Accademia di Belle Arti di Roma. Ha esposto in diverse mostre ed eventi, come l'Arezzo Crowd Festival, ma anche in altre citta?, come Castiglion Fiorentino, e naturalmente a Roma, presso la Up Factory Gallery, ed ancora con Dominio Pubblico, per il quale ha sia esposto che dipinto muri. La sua ricerca e? basata su figure femminili, sopratutto donne persiane, che prendono coscienza della loro situazione di vita e lottano per migliorarla, i loro sogni, le loro esperienze di vita, i pensieri, gli amori, i desideri, i sogni. Esse sono immerse in fantasie floreali riprese dai tappeti persiani, perche? non rinnegano la loro cultura, ma solo la propria condizione.
    Paolo Colasanti, in arte Gojo è il curatore e coordinatore artistico dei progetti MA®T- Millennials A®T Work per Dominio Pubblico. Artista e writer, dal 2007 cooperante con il comune di Roma, ed altri enti istituzionali, per svariati progetti artistici e sociali.Ha studiato presso l’universita? di architettura di Valle Giulia.
    Appassionato di storia ed archeologia, riporta nelle sue opere il concetto di genius loci, fondendo arte, studio del territorio, storia, archeologia e mitologia locale.
    Ha lavorato per registi come Paolo Virzi? e Gabriele Lavia, scenografando spettacoli per il Teatro di Roma, il Gran Teatro “San Carlo” di Napoli e il Gran Teatro “La Fenice” di Venezia. Ha lavorato per importanti enti quali: Giro d’Italia, Enel, Anas, World FoodProgramme e Istituto di Cultura Italiana in Russia.


    Istituto Comprensivo Poggiali-Spizzichino - plesso Di Giacomo Via Salvatore Di
    Giacomo-Municipio VIII
     
    Millennials A®T Work è promosso da Roma Culture, è vincitore dell'Avviso Pubblico Contemporaneamente Roma 2020-2021-2022 curato dal Dipartimento Attivita?Culturali
  10. Dopo una bella passeggiata all'aria aperta tra le meraviglie romane per il tuo pranzo non ti accontentare del solito tramezzino triste, oppure scomodamente seduto in una trattoria piena di gente, Angeli Rock è il posto ideale per fare una pausa ristorativa dove potrai goderti il pranzo in piena tranquillità con i tuoi familiari e amici grazie all'attento servizio ed alle comode sedute.   Cosa si mangia?   La nostra cucina ti propone piatti espressi dai classici Tex Mex come i tanto fotografati burgers ????, burritos ????, sfiziosi e croccanti fritti, nonchè la nostra pinsa romana ????servita su palette...   Cercavi un locale dove si facesse Brunch?   Hai voglia di fare un brunch, dove poter mettere su un unico piattone tutte le cose più buone?   Abbiamo pensato anche a questo!   Goditi il nostro super tagliere Angeli Rock, un insieme di affettati, formaggi, fritti e tanto altro perfetti per goderti alla grande il pranzo domenicale magari accompagnato da un ottimo spritz   ...dimenticavamo...   se il tempo lo permette, la domenica a pranzo, tutto questo potrete godervelo direttamente sulla nostra spettacolare terrazza panoramica ???? Goditi la domenica alla grande...goditela da Angeli Rock!   Prenota subito il tuo tavolo, chiama il 0686708250   ANGELI ROCK aperti 364 giorni l’anno Un intero palazzetto per passare al top la tua serata!   Aperitivo, cena o dopocena, qualsiasi sarà la tua scelta sarà di sicuro la scelta giusta se da Angeli Rock!   4 livelli, 500mq, 300 posti a sedere: ??Terrazza Panoramica ????Giardino ????Sala ristopub ???? Sala eventi   PRENOTA SUBITO: ?? 0686708250 ????online (attivo 24h) https://www.angelirock.it/prenota-online/ ?seguici su Instagram: @angelirock   Angeli Rock Via Ostiense 193b/c Roma www.angelirock.it
  11. A distanza di diciassette anni dal suo debutto, il 15 febbraio 2021 Chicoria torna con un nuovo album, pubblicato per Sucream in licenza a Sony Music Entertainment Italy, Servizio Funebre 2: 10 tracce rappate stando in piedi sulle macerie di un paese e di un sistema, che esalta il furbo e la svolta e dimentica di raccontarti come vanno a finire quelli che svoltano facile.
    La testimonianza artistica e umana di un percorso musicale di strada, vent'anni di storia vissuta in prima persona. Vent'anni in cui il rap è passato dal ghetto alle classifiche, dai crimini ai capelli colorati, spesso appannaggio dell'ego celebrazione dei rapper, piuttosto che del racconto del quartiere e della città. Il rap è il medium della comunità, Chicoria il conduttore più inadatto a non dire quello che pensa.
    Benvenuti al talk show dedicato al funerale della politica, della musica e di tutte le nostre certezze. Addentratevi fra le macerie del nostro mondo accompagnati dall'unica colonna sonora adeguata: Servizio Funebre 2.
    Non è bastato un solo Servizio Funebre (l'album pubblicato da Chicoria nel 2014) a mandare a casa falsi miti e ideologie, così il rapper romano, l'influencer ante-litteram ha ripreso carta e penna per ribadire un paio di concetti. Da bravo cronista del suo tempo, Chicoria si è seduto nel suo studio televisivo per mandare in onda il suo talk show ad altezza zero, from the people to the people, proletario nella ragionevolezza, riottoso nei termini, definitivo nelle rime. In collegamento esclusivo: discariche abusive di ideologie, cantieri dell'alta velocità nel dimenticare le promesse dei politici, la borsa di milano per gli aggiornamenti sulle vendite di dignità da parte di artisti e intellettuali e un collegamento esclusivo con Temptation Island per scoprire quale amico ti tradirà per primo. Sarebbe un racconto amaro e triste se Chicoria non fosse un romano che conosce la strada e che conosce le armi dell'ironia.
    Servizio Funebre 2 ha visto ancora una volta Chicoria confrontarsi con altri “colleghi”, special Guest d’eccezione: Franco 126 e Massimo Pericolo.
    Servizio Funebre 2si apre con una consapevolezza. La consapevolezza dell’errore che molti giovani e meno giovani continuano a commettere al giorno d’oggi. Con “A caro prezzo” Chicoria ci ricorda che nulla viene mai lasciato al caso e che la scelta della criminalità si paga sempre.
    Un tema, questo, che si ripete nel corso del disco, sottolineato ancora di più dal brano “Passaggio su passaggio”. Una traccia che analizza ancora più nel profondo le difficoltà nell’affrontare la vita criminale, partendo dall’esperienza personale. Un’esperienza personale che Chicoria condivide con Massimo Pericolo, dai trascorsi simili, che ha deciso di raccontare in questo disco con la traccia “Infamia”.
    Servizio Funebre, però, è molto più di questo. Un disco che non si ferma al riscatto personale ed alla consapevolezza delle scelte sbagliate del passato, ma che guarda al futuro, offrendo uno sguardo completo sulla società di oggi. Con “Politica&Stronzate” Chicoria ci racconta della corruzione imperante in Italia, così come con “Luminare” ci offre spunti di riflessione anche sull’ambiente. Un’analisi della società che continua grazie al brano “Magna Magna”, diretto particolarmente a sottolineare le difficoltà dei giovani a trovare il loro posto in Italia.
    Se da una parte i giovani vengono compresi, con “Spostate” Chicoria critica la nuova generazione musicale di giovani, nella quale non riesce a riconoscersi.
    In Servizio Funebre c’è anche spazio per i sentimenti. Brani come “Perdoname” e “Passion Fruit” si offrono come uno spaccato dell’emotività dell’artista, disposto a parlare di amicizia ed amore, donando al disco un carattere ancora più umano. Servizio Funebre è anche divertimento, come sottolineato da “A tutto volume”, ma soprattutto riscatto e raggiungimento della maturazione.
     
    Armando Sciotto, in arte Chicoria, è un rapper romano. Già a tredici anni si dedica ai graffiti e poco dopo nasce l’interesse per la musica rap. Nel corso della sua carriera, collabora e fa parte di due collettivi musicali di Roma: In the Panchine e TruceKlan. Alla pubblicazione del primo volume di “In The Panchine”, in cui collabora con i rapper Gemello, Cole e Benassa, nel 2005 segue la collaborazione con Noyz Narcos per la realizzazione dell’album “La Calda Notte”.
    Nel 2007 esce il suo album “Cliente su Cliente”. Nel 2008 viene arrestato per spaccio e detenuto per 15 mesi nel carcere di Regina Coeli.  Dalla detenzione trae ispirazione per la scrittura del suo libro “Dura Lex 1- la legge non è uguale per tutti”. Si tratta di un progetto che lo porterà ad instaurare collaborazioni con programmi televisivi. Uno su tutti “Annozero” di Santoro su La7.
    Due anni più tardi la sua carriera musicale riparte da “Musica per ciechi, muti e sordi” e dal secondo volume del gruppo “In The Panchine”. Nel 2012 pubblica il suo album S.E.R.T. e l’anno successivo collabora con 1Zuckero per la realizzazione dell’album “Die Hard”: Duri a Morire”. Nel 2014, accanto alla realizzazione di “Servizio Funebre”, collabora con Gast per l’uscita di “Running Free”. Nel 2016 realizza l’album personale “Lettere”. L’anno successivo pubblica il secondo volume del suo libro “Dura Lex 2- la legge ancora non è uguale per tutti”.


  12. Forme e colori alla GNAM: strizza gli occhi della fantasia e descrivi l’opera d’arte insieme a noi
    Visita guidata interattiva per bambini (contingentata a 13 partecipanti tra bambini e adulti) alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna 
     
    INFO
    -Quando: venerdì 14 maggio 2021, h 16.00
    -Accoglienza e registrazioni: da 30’ prima, in Viale delle Belle Arti 131 (presso l'entrata della Galleria Nazionale d'Arte Moderna, GNAM).
    -Ricordiamo che l'accesso al sito è unico e contingentato per motivi di sicurezza, e non c'è modo di evitare eventuali file.
    -La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma che la visita partirà, se ci sono ancora posti disponibili, se sarà necessario prenotare l'utilizzo di un auricolare per ascoltare la nostra guida in maniera confortevole nel caso in cui il gruppo superasse i 15 iscritti, e soprattutto per essere ricontattati in caso di variazioni. VEDI SOTTO COME PRENOTARE.
    -Età consigliata: 5-10 anni. Sarà compito della guida coinvolgere tutti i bambini incoraggiandoli a partecipare attivamente all’evento ed a interagire fra loro.
    -Durata: circa un'ora e mezza.
    -La visita sarà condotta da: Beatrice Ricci, storica dell'arte e operatrice didattica specializzata nel lavorare con i bambini.
     
    ATTENZIONE: chiediamo agli adulti di fare un passo indietro rispetto ai bambini così da renderli protagonisti dell'evento.

    COSTO

    Contributo associativo per partecipare alla visita guidata comprensivo di Vox (auricolare):
    €15 bambini (4-13 anni)
    €12 adulti
    + biglietto d'ingresso: 
    gratuito bambini e ragazzi (fino a 17 anni); €10 adulti (Il costo del biglietto potrebbe variare in occasione di mostre o altri eventi. Per il costo esatto del biglietto d'ingresso consultare il sito dei Beni Culturali)
     
    Nota Bene:
    -La tariffa include l'auricolare (vox).
    -L'Associazione offre solo il servizio di guida. I bambini devono essere sempre accompagnati per motivi di sicurezza da un adulto (ogni adulto può accompagnare fino a un massimo di 3 bambini).
    -A causa della normativa Covid il gruppo sarà contingentato a un massimo di 12 bambini + i loro accompagnatori.  
    ***Contributi di partecipazione, quote sociali e donazioni, sono i principali strumenti di sostentamento per un'associazione no-profit: questi servono a coprire le spese annuali di gestione ordinaria e amministrativa, e consentono di organizzare e promuovere eventi ed attività culturali per gli iscritti, mantenendo in vita il progetto sociale.
     
    PRENOTAZIONI consigliate ENTRO IL GIORNO PRIMA
    via mail a romaelazioxte@gmail.com
    o inviando un SMS (se si prenota nelle 24 ore che precedono l’evento) al 3395924941 o 3383435907.
    INDICANDO:
    data e titolo della visita, nome e cognome di chi effettua la prenotazione, numero dei partecipanti (specificando l'età dei bambini), numero di cellulare e indirizzo mail.
    ***La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma e per essere ricontattati in caso di variazioni.

    DESCRIZIONE

    Perché gli artisti moderni dipingono così? Cosa vogliono raccontarci dipingendo tutto storto o bucando le tele? Sembra quasi che su questi quadri, si siano rovesciati i barattoli di pittura!
    Usiamo la fantasia per scoprire colori, materiali, autori e opere famose dell'arte contemporanea: la fantasia prende il sopravvento e semplici tratti possono diventare una storia. Tu cosa ci vedi in questa immagine? Strizza gli occhi e usa la fantasia perché anche tu sei un artista, e potrai raccontare la tua storia.
    *I bambini sembrano avere un'inclinazione spontanea che li porta a capire ed apprezzare l'arte moderna e contemporanea, spesso meglio degli adulti.

    Foto tratta in rete (scatto anonimo)

  13. Si conclude la galleria d’arte urbana a cielo aperto, ultimate le 75 campane per la raccolta del vetro trasformate in ‘tele d’artista’.
    Viale Gregorio VII, Circonvallazione Cornelia, via Baldo degli Ubaldi
    Istituto Comprensivo Via Cornelia 73 - Scuola Secondaria di primo grado Anna Frank
    Il museo a cielo aperto di Roma diventa sempre più sostenibile e contemporaneo. Il progetto “La Città Ideale” già artefice dello storytelling urbano “I Nasoni raccontano”, “Shakespeare negli ATER” e “Classici al Mercato” si concentra sull’ambiente per sensibilizzare Roma all’ecosostenibilità, regalando alla capitale 75 nuove opere di street art, disegnate su quelle campane per la raccolta differenziata del vetro che disegnano da tempo il profilo della città.
    Dopo le fortunate esperienze di Gallerie Urbane nel 2017 e nel 2018 a Centocelle e nel 2019 a Torpignattara, il 14 Febbraio 2021si completa la realizzazione delle nuove campane realizzate a partire da Novembre 2020 da una squadra di 15 street artist al servizio della città.
    Un vero e proprio donoche GAU, con Alessandra Carloni – Controllo Remoto - Gojo – Moby Dick -Kenji – DesX – Matteo Brogi – Napal Naps – Point Eyes (Yest + Er Pinto) – Hoek – Eliseo Sonnino – Karma Factory (Wuarky + Nemea) – Lola Poleggi – Arash - Umanamente in Bilico, consegna a Roma e ai suoi cittadini, per riaffermare il concetto di arte come bene comune accessibile a tutti,con un occhio di riguardo alla raccolta differenziata del vetro, che si inserisce nell’ottica di una più ampia responsabilizzazione verso lo spazio condiviso e la gestione della città.
    GAU offre numerose altre possibilità interattive per riscoprire i valori dell’ambiente e della riqualificazione urbana.
    Il 12 Febbraio, negli spazi esterni della Scuola Privata Parificata Elementare ‘Nostra Signora di Lourdes’ sarà organizzato il laboratorio di riciclo “ Differenziata Mon Amour”mentre il giorno successivo ovvero il giorno13 febbraio sarà trasmesso online il laboratorio creativo “Costruisci la tua campana” sarà curato da Chien Barbu Mal Rasè. Il tutto si concluderà con la realizzazione delle ultime campane d’artista per la raccolta differenziata del vetro e con il lancio di GAU Magazine, la piattaforma dove rintracciare tutte le informazioni sulle campane d’artista ed il muro d’artista realizzato da Alessandra Carloni. Il tutto verrà pubblicato sulle pagine social de LA CITTA’ IDEALE ( FACEBOOK - INSTAGRAM ).
    GAU è anche curatore del progetto di street-art, realizzato da Alessandra Carloni, sul muro dell’Istituto Comprensivo di Via Cornelia 73, Scuola Secondaria di primo grado “Anna Frank”. Il MURO D’ARTISTAsarà inaugurato il giorno 14 febbraio, nelle giornate precedenti saranno pubblicate sui medesimi canali social della Città Ideale foto di backstage con l’artista Alessandra Carloni.
    Un dono che Alessandra Carloni dedica a Roma, ricordando la storia della ragazza che dà il nome all’istituto scolastico e dipingendo le pagine del suo diario, come unica via di fuga dalla tragedia del suo vissuto”
    Alessandra Carloni è una pittrice, un’amante dell’arte in tutte le forme. Una street-artist capace di donare, ancora una volta, un frammento di bellezza alla città di Roma. Romana, dal 2009 inizia la sua attività come pittrice e artista, esponendo in personali e collettive gallerie di Roma e di altre città italiane, vincendo diversi premi e concorsi. Inizia, in parallelo, la sua attività come street-artist, realizzando opere murali in diverse città.
    GAU è promosso da Progetto Goldstein, da un’idea di Fabio Morgan, con la direzione artistica e la cura di Alessandra Muschella, e la direzione del medio-metraggio affidata a Marta Franceschelli, con la progettazione di E45 in collaborazione con Dominio Pubblico.                                                                  
    Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell'Avviso Pubblico Contemporaneamente Roma 2020-2021-2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE
  14. Giocare imparando: l’arte del Mosaico
    ??Laboratorio ?di mosaico ?e visita guidata per bambini della Chiesa di Santa Prassede.

    INFO
    -Quando: domenica 16 maggio 2021, h 15.45
    -Accoglienza e registrazioni: da 30’ prima, in Via di Santa Prassede 9/a.
    -Età consigliata: 4-1?1 anni.
    -Durata: ?2 ore circa (visita + laboratorio).
    -L?'evento? sarà condotta da: Donatella Panzera, guida turistica abilitata, esperta in attività culturali e di svago per bambini.
    -LA VISITA VA PRENOTATA?:? VEDI SOTTO COME PRENOTARE.  
                                                    
    ?*?ATTENZIONE?*?: chiediamo agli adulti di fare un passo indietro rispetto ai bambini così da renderli protagonisti dell'evento.

    COSTO
    Contributo associativo per partecipare ?all'evento (compresi auricolari):
    1 bambino (4-11 anni) + 1 adulto: €15
    Altri bambini oltre il primo: €10 
    Altri accompagnatori adulti oltre il primo: €10
    €8 a bambino per coprire il costo del laboratorio (?locazione, ?materiali e accensione delle luci? per illuminare i mosaici?)?.?

    Nota Bene:
    -La tariffa include l'auricolare (vox).
    -L'Associazione offre solo il servizio di guida. I bambini devono essere sempre accompagnati per motivi di sicurezza da un adulto (ogni adulto può accompagnare fino a un massimo di 3 bambini).
    -A causa della normativa Covid il gruppo sarà contingentato a un massimo di 12 bambini + i loro accompagnatori.  
    ***Contributi di partecipazione, quote sociali e donazioni, sono i principali strumenti di sostentamento per un'associazione no-profit: questi servono a coprire le spese annuali di gestione ordinaria e amministrativa, e consentono di organizzare e promuovere eventi ed attività culturali per gli iscritti, mantenendo in vita il progetto sociale.

    PRENOTAZIONI consigliate ENTRO IL GIORNO PRIMA
    via mail a romaelazioxte@gmail.com?  ?
    o inviando un SMS (se si prenota nelle 24 ore che precedono l’evento) al 3489034958 o 3383435907.
    INDICANDO:
    data e titolo della visita, nome e cognome di chi effettua la prenotazione, numero dei partecipanti (specificando l'età dei bambini), numero di cellulare e indirizzo mail.
    ***La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma e per essere ricontattati in caso di variazioni.

    DESCRIZIONE
    A fianco di una delle basiliche più importanti e belle di Roma, Santa Maria Maggiore, c ‘è un chiesa più piccolina ma certamente non meno importante, è la chiesa dedicata a Santa Prassede, figlia del senatore romano Pudente, che insieme alla sorella Pudenziana aiutava e proteggeva i cristiani fuggiaschi dando loro un sicuro rifugio. Le due sorelle vivevano nel periodo in cui i cristiani venivano perseguitati solo perché di un‘altra religione.
    Nella chiesa si conservano dei magnifici mosaici che narrano in maniera strabiliante del coraggio di queste due sorelle vissute tanti anni fa, e che ebbero il privilegio di conoscere San Pietro e San Paolo da cui furono battezzate.
    E’ veramente una festa di colori: blu, rosso,  oro  e che bravura ad essere stati capaci, con solo delle piccole pietre quadrate, di creare immagini così perfette. E noi avremo il privilegio, di fronte ai preziosi  mosaici, di imparare quest'arte costruendoci il nostro piccolo, ma bellissimo mosaico personale!
    Vieni  con noi alla visita/laboratorio  sarà divertente, dai che aspetti?
     
    Foto tratta in rete (scatto anonimo)

  15. I sotterranei dell'Acquedotto Virgo ed il Percorso dell’Acqua
    Visita guidata con "apertura a numero chiuso con prenotazione obbligatoria" da saldare in anticipo. Affascinante itinerario che segue le Condotte dell'acquedotto Vergine da poco restaurate e parzialmente aperte al pubblico, scendendo nel Castellum Aquarum nascosto dietro Fontana di Trevi, ed esplorando i sotterranei della Città dell'Acqua di Vicus Caprarius, e del miracoloso pozzo di Santa Maria in Via.

    QUANDO

    Venerdì 14 maggio 2021, h 16.45
    Prenotazione obbligatoria da saldare in anticipo. 
     
    INFO
    -Accoglienza e registrazioni: da 30’ prima, davanti la Chiesa dei SS. Vincenzo e Anastasio (davanti fontana di Trevi).  
    ***La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma e per essere ricontattati in caso di variazioni. VEDI SOTTO COME PRENOTARE.
    -Durata: circa 2 ore.
    -La visita sarà condotta da: Donatella Panzera, storica dell'arte in possesso dell'abilitazione di guida turistica della città di Roma.

    COSTO
    Contributo associativo per partecipare alla visita guidata comprensivo di diritti di prenotazione, biglietto d'ingresso e Vox:
    €20 Nuovi iscritti
    €19 Soci
    €18 Possessori Roma pass, Bibliocard, Feltrinelli card, abbonamenti Metrobus, studenti 18/25, over 65, docenti, giornalisti, militari, polizia, carabinieri, stampa.
    €15 Ragazzi (14-18); diversamente abili e loro accompagnatori; guide turistiche; studenti universitari di archeologia U.E, Rome City Pass.
    €10 Bambini e ragazzi (6-13)
    Gratis (0-5)
    -Possessori di Coupons o Voucher Regalo dovranno integrare la differenza di 10 euro per poter partecipare a questa visita e coprire le spese di prenotazione, biglietto d'ingresso e il noleggio dell'auricolare.
    ***?La prenotazione si intende confermata alla ricezione del pagamento via bonifico bancario o via Postepay. In caso siate interessati invieremo le coordinate per la conferma della prenotazione, le prenotazioni verranno chiuse al raggiungimento del numero massimo di partecipanti.

    NOTA BENE

    Contributi di partecipazione, quote sociali e donazioni, sono i principali strumenti di sostentamento per un'associazione no-profit: questi servono a coprire le spese annuali organizzative, amministrative e di gestione ordinaria e a mantenere in vita il progetto sociale e culturale portato avanti dal direttivo, consentendo di organizzare e promuovere sempre nuove attività per tutti i soci.

    SCONTI

    2 euro di sconto a chi prenota e partecipa a 2 visite organizzate dalla nostra Associazione durante la stessa settimana (la settimana va da lunedì a domenica). Se interessati, potrete trovare le informazioni relative alle altre visite sul nostro sito: http://romaelazioperte.blogspot.it

    PRENOTAZIONI

    Per sapere se abbiamo ancora posti disponibili inviare una mail a romaelazioxte@gmail.com od un SMS al 3489034958 o 3383435907.
    INDICANDO:
    data e titolo della visita, nome e cognome di chi effettua la prenotazione, numero dei partecipanti (specificando l'età di eventuali bambini), numero di cellulare e indirizzo mail.
     
    DESCRIZIONE
    Realizzato nel 19 a.C. per rifornire le terme di Agrippa nel Campo Marzio, unico degli 11 antichi acquedotti romani ad essere tutto sotterraneo continuerà a portare acqua in città anche dopo il 537, quando Vitige interrompe gli altri acquedotti che giungevano a Roma su arcate. Restaurato e potenziato dai papi del rinascimento andrà ad alimentare palazzi nobiliari e numerose fontane pubbliche.
    La nostra visita inizierà scendendo nel Castellum Aquae di Vicus Caprarius, serbatoio in cui veniva convogliata l'acqua che entrava in città da nord passando attraverso il Collis Hortulorum (colle Pinciano) e via dei Condotti. Scenderemo anche ad ammirare le condotte su arcate dell’acquedotto recentemente restaurate sotto via del Tritone.
    Risaliti in superficie illustreremo le  tormentate vicende che hanno accompagnato la costruzione della più famosa di tutte le fontane: “Fontana di Trevi”, mostra finale dell’acquedotto Vergine. Il nostro itinerario terminerà presso il santuario della Madonna del Pozzo che si lega alle tubature dell’acquedotto.
    Una visita altamente suggestiva che rimarrà a lungo nella vostra memoria.
     
    Foto tratta in rete (scatto anonimo)

  16. Il Celio magico e misterioso sospeso fra paganesimo e cristianesimo
    Passeggiata archeologica sul colle del Celio
     
    QUANDO
    Sabato 15 maggio 2021, h 10.30
     
    INFO
    -La visita sarà condotta da: Catherine Velly, storica dell’arte in possesso dell’abilitazione di guida turistica della Provincia di Roma.
    -Durata: circa 2 ore.
    -Accoglienza e registrazioni: da 30’ prima, in Piazza di San Gregorio (di fronte all'omonima Chiesa).
    -La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma che la visita partirà, se ci sono ancora posti disponibili, se sarà necessario prenotare l'utilizzo di un auricolare per ascoltare la nostra guida in maniera confortevole nel caso in cui il gruppo superasse i 15 iscritti, e soprattutto per essere ricontattati in caso di variazioni. VEDI SOTTO COME PRENOTARE.
     
    COSTO
    Contributo associativo per partecipare alla visita guidata:
    Adulti: €10
    Ragazzi (14-17 anni) €6 
    Bambini (6-13 anni) €3 
    Bambini (0-5 anni) gratis
    + auricolare €2.
     
    NOTA BENE
    Contributi di partecipazione, quote sociali e donazioni, sono i principali strumenti di sostentamento per un'associazione no-profit: questi servono a coprire le spese annuali organizzative, amministrative e di gestione ordinaria e a mantenere in vita il progetto sociale e culturale portato avanti dal direttivo, consentendo di organizzare e promuovere sempre nuove attività per tutti i soci.
     
    Sconto: €1 di sconto per ciascun partecipante (bambini e adulti).
    Per ottenere lo sconto dovrete specificare al momento della prenotazione il nome del portale in cui avete letto di questa visita.

    DESCRIZIONE

    Una passeggiata archeologica nel verde colle del Celio, attraversato dai quattro acquedotti dell’acqua Appia, Marcia, Neroniana e Antoniniana e costellato di testimonianze pagane e cristiane che convivono in un armonioso equilibrio.
    Questo luogo, da sempre sospeso fra la magia di antichi culti e l'antica e più autentica spiritualità cristiana delle prime basiliche, ci trasporterà indietro nel tempo, avvolti dai profumi di arbusti antichissimi e nel pacifico silenzio degli alberi di querce, da cui l’antico nome “Querquetulanus mons”. Qui erano presenti santuari dedicati a Diana, dea della Caccia, e a Egeria che aveva la sua fonte presso il bosco delle Camene. La nostra escursione tra storia e natura ci porterà alla scoperta di chiese quali San Gregorio Magno (del grandissimo Papa e dottore della chiesa ma anche caritatevole uomo). Passeggiando sul Clivus Scauri giungeremo ai resti del Tempio di Claudio, a lui dedicato dalla moglie Agrippina e parleremo della chiesa dei Santi Giovanni e Paolo e delle case Romane; fra le arcate degli acquedotti troveremo curiosità e piccole sorprese. Attraverso l'arco di Dolabella scopriremo "La navicella" e la sua processione alla grande dea Iside, per infine terminare con la particolarissima Santo Stefano Rotondo, unicum nel panorama romano grazie alla sua pianta circolare la cui magica atmosfera ha affascinato grandi architetti e Papi del Rinascimento.
     
    PRENOTAZIONI consigliate ENTRO IL GIORNO PRIMA
    via mail a romaelazioxte@gmail.com
    o inviando un SMS (se si prenota nelle 24 ore che precedono l’evento) al al 3664400980, o al 3395757256 o al 3383435907.
    INDICANDO:
    data e titolo della visita, nome e cognome di chi effettua la prenotazione, numero dei partecipanti (specificando l'età di eventuali bambini), numero di cellulare e indirizzo mail.
    ***La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma e per essere ricontattati in caso di variazioni.
     
    Foto tratta in rete (scatto anonimo)

  17. Una passeggiata per andare alla scoperta del Parco degli Acquedotti, vero e proprio crocevia della rete idrica dell’antica Roma, facente parte del Parco Regionale dell’Appia Antica. Questa zona rappresenta un residuo di un tratto di Agro Romano, che originariamente si estendeva senza interruzioni fino ai Colli Albani. Ancora oggi è possibile ammirare gli imponenti resti delle grandi arcate degli acquedotti che solcavano il territorio fino a raggiungere il cuore di Roma. Una passeggiata che permetterà di conoscere i metodi che gli antichi romani usavano per costruire gli acquedotti, i percorsi e come i papi dal Cinquecento in poi abbiano riusato queste strutture per dotare la “nuova Urbe” di acqua corrente.
     
    Quando
    Domenica 16 Maggio 2021 ore 10:30
     
    Dove
    Via Lemonia, davanti alla Chiesa di San Policarpo
     
    Costi
    Quota di partecipazione € 11 a persona (la quota comprende gli auricolari riceventi). Prenotazione obbligatoria.
     
    Info e prenotazioni
    “L’Asino d’Oro” Associazione Culturale
    cellulare: 346 5920077
    e-mail: info@lasinodoro.it
    sito web: https://www.lasinodoro.it/evento/parco-degli-acquedotti-16-05-2021/

  18. La Basilica di San Pietro 
    Visita guidata per bambini e ragazzi a "numero chiuso" (max 15 partecipanti) alla Basilica ed alla Piazza più rappresentativa della Cristianità.
     
    MAI COME ORA!
    L'assenza di pellegrini e turisti legata alle restrizioni "Covid19", rendono San Pietro meravigliosamente deserta, dando modo a chi la visita di poter soffermarsi ad ammirare ogni singolo dettaglio, trasformando la semplice visita in un'esperienza memorabile.
     
    INFO
    -Quando: sabato 15 maggio 2021, h 15.30
    -Accoglienza e registrazioni: da 30’ prima, in Largo del Colonnato (presso la Fontana delle Tiare).
    -La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma e per essere ricontattati in caso di variazioni. VEDI SOTTO COME PRENOTARE.
    -Età consigliata: dai 5-6 anni ai 12.
    -Durata: circa un'ora e mezza.
    -La visita sarà condotta da: Donatella Panzera, guida turistica abilitata, esperta in attività culturali e di svago per bambini.
     
    Raccomandazioni:
    -Abbigliamento consigliato: pantaloni lunghi per gli uomini, gonna sotto il ginocchio o pantaloni e spalle coperte per le donne.
    -Ricordiamo che l’accesso alla Basilica di San Pietro avviene attraverso un varco di controllo, e che non c’è modo di evitare eventuali file. (L’eventuale tempo 
    speso in fila, per avere accesso alla Basilica e sottoporsi ai dovuti controlli di sicurezza, sarà impiegato per spiegare la piazza ed introdurre la storia che si lega alla Basilica più visitata al mondo).
     
    DESCRIZIONE
    Siete pronti a visitare la chiesa più grande del mondo? Ci sentiremo piccoli piccoli di fronte alla sua maestosità, tra colonne, pilastri, arcate e angeli enormi. Per costruirla, nel lontano Cinquecento, sono stati usati tantissimi marmi, mosaici e ori che la rendono preziosa e colorata. All’interno incontreremo tanti personaggi e scopriremo le loro leggendarie storie: papi, re, regine e santi… e perfino qualche animaletto. Allora che aspettate? Il Papa ci ha già dato le chiavi per aprire le porte… San Pietro in persona ci attende!
     
    ATTENZIONE: chiediamo agli adulti di fare un passo indietro rispetto ai bambini così da renderli protagonisti dell’evento.
     
    COSTO
    Contributo associativo per partecipare alla visita guidata:
    1 bambino (4-13 anni) + 1 adulto: 15 euro
    2 bambini (4-13 anni) + 1 adulto: 25 euro
    3 bambini (4-13 anni) + 1 adulto: 35 euro
    Altri adulti: 12 euro a persona
    + 3 euro a persona (adulti e bambini) per l'ingresso alla Basilica di gruppi con Guida.
     
    Nota Bene:
    -La tariffa include l'auricolare (vox).
    -L'Associazione offre solo il servizio di guida. I bambini devono essere sempre accompagnati per motivi di sicurezza da un adulto (ogni adulto può accompagnare fino a un massimo di 3 bambini).
    -A causa della normativa Covid il gruppo sarà contingentato a un massimo di 12 bambini + i loro accompagnatori.  
    ***Contributi di partecipazione, quote sociali e donazioni, sono i principali strumenti di sostentamento per un'associazione no-profit: questi servono a coprire le spese annuali di gestione ordinaria e amministrativa, e consentono di organizzare e promuovere eventi ed attività culturali per gli iscritti, mantenendo in vita il progetto sociale.
     
    PRENOTAZIONI consigliate ENTRO IL GIORNO PRIMA
    via mail a romaelazioxte@gmail.com
    o inviando un SMS (se si prenota nelle 24 ore che precedono l’evento) al 3489034958 al 3395924941, o al 3383435907.
    INDICANDO:
    data e titolo della visita, nome e cognome di chi effettua la prenotazione, numero dei partecipanti (specificando l'età dei bambini), numero di cellulare e indirizzo mail.
    ***La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma e per essere ricontattati in caso di variazioni. 
     
    Foto tratta in rete (scatto anonimo)

  19. La città "fantasma" di Monterano, la riserva naturale e la solfatara.
    Escursione storico-naturalistica con possibilità di car sharing. Trekking storico-naturalistico e visita guidata con guida abilitata.
    ?
    *?Un appuntamento imperdibile per gli amanti della natura o per chi vuole semplicemente fuggire dalla città, indossando abbigliamento e scarpe comode, adatte per passeggiate naturalistiche? (difficoltà medio-bassa).?
     
    INFO
    QUANDO: domenica 16 maggio 2021, h 17.00
    Accoglienza e registrazioni da 30' prima: presso il Parcheggio Diosilla, Canale Monterano (Roma). 
    - Come arrivare: dalla Strada Braccianense, all’altezza di Manziana, girare al bivio in direzione di Civitavecchia - Allumiere - Tolfa. Dopo circa 3 km, girare a destra per il Parcheggio Diosilla.
    ***La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma e per essere ricontattati in caso di variazioni. VEDI SOTTO COME PRENOTARE.
    -La visita sarà condotta da: Luisa Delle Fratte, storica dell'arte e guida turistica abilitata della città di Roma.
    -Durata: 2 ore e 30 minuti circa.
    -Difficolta: medio-bassa. Effettueremo numerose soste per illustrare la storia del territorio. Il nostro motto è divertirci con calma!
    -Abbigliamento: consigliamo un abbigliamento comodo e leggero, scarpe comode (meglio se chiuse), cappello, zainetto.
    -Norme Covid 19: ricordiamo di mantenere la distanza di sicurezza gli uni dagli altri e di indossare la mascherina, anche se all'aperto, li dove sia difficile mantenere la distanza di sicurezza da altri partecipanti all'escursione.
    -Car sharing: contattateci se non automuniti, o se disponibili a condividere la vostra autovettura con altri soci. Nel rispetto delle norme Covid, occorre indossare la mascherina durante il viaggio in auto, sopratutto se condivisa con persone a voi estranee (3 pax + autista, ma se la macchina è piccola meglio 2 pax + autista).  
     
    COSTO
    Contributo associativo per partecipare alla visita guidata:
    Adulti: €10
    Ragazzi (14-17 anni) €6 
    Bambini (6-13 anni) €3 
    Bambini (0-5 anni) gratis
    biglietto d'ingresso gratuito 
    + eventuale auricolare: nel caso in cui i gruppi superassero i 15 iscritti, sarà nostra cura prenotare per voi l'utilizzo di un auricolare per rendere l'ascolto della nostra guida piacevole e rilassante. Il costo dell'auricolare è di euro 2.?
     
    Sconto: €1 di sconto per ciascun partecipante (bambini e adulti).
    Per ottenere lo sconto dovrete specificare al momento della prenotazione il nome del portale in cui avete letto di questa visita.

    NOTA BENE

    Contributi di partecipazione, quote sociali e donazioni, sono i principali strumenti di sostentamento per un'associazione no-profit: questi servono a coprire le spese annuali organizzative, amministrative e di gestione ordinaria e a mantenere in vita il progetto sociale e culturale portato avanti dal direttivo, consentendo di organizzare e promuovere sempre nuove attività per tutti i soci.
     
    PRENOTAZIONI consigliate ENTRO IL GIORNO PRIMA
    via mail a romaelazioxte@gmail.com
    o inviando un SMS (se si prenota nelle 24 ore che precedono l’evento)  al 3463708478, oppure al 3383435907
    INDICANDO:
    data e titolo della visita, nome e cognome di chi effettua la prenotazione, numero dei partecipanti (specificando l'età di eventuali bambini), numero di cellulare e indirizzo mail. E se interessati al Car Sharing (vedi sopra).  
    *** La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma che la visita partirà, se ci sono ancora posti disponibili, e soprattutto per essere ricontattati in caso di variazioni.
     
    DESCRIZIONE
    La riserva naturale di Canale Monterano, situata a ovest del lago di Bracciano, sorge su delle colline tufacee poste a cavallo fra i monti della Tolfa e i monti Sabatini, ed è dominata dall’alto dai ruderi della città “fantasma” di Monterano, costruita su di altura tufacea i cui fianchi scivolano a dirupo per circa 100 metri su due forre sottostanti formate dal fiume Mignone a nord e dal torrente Bicione a sud est. La riserva oltre ad ospitare le affascinanti rovine della città fantasma, è disseminata di piccole grotte ricoperte da una fitta vegetazione e alcune polle d’acqua ribollenti e solfuree, testimonianza dell’antica attività vulcanica della zona. A completare la magia di questa riserva incantata le suggestive arcate di un antico acquedotto romano, e numerose sepolcreti etruschi.

    Vi aspettiamo per approfondire queste tematiche e per trascorrere insieme a voi un pomeriggio piacevole immersi fra storia e natura.


    Foto tratta in rete (scatto anonimo)